Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

Svariate Libellule Mondadori (Saluti dal Salone). 18

Mondadori / libellule

“Le libellule”,
i brevi, nuovi, economici
libri Mondadori,
si basano su un doppio binario.
La familiarità dei volumi,
uno con l’altro,
è data dal nome della collana
in copertina, con suo logo,
dall’impaginato interno,
dalla carta e dal formato.
Ma il disegno dell’illustrazione, il lettering e
la collocazione dei dati, cambia
di volume in volume.
È un tentativo, pensato con rigore,
di compenetrare due idee opposte,
la primazia dell’one-shot che immagina
il libro venduto come esperienza
unica, e la solidità della collana,
che immagina il libro come parte
di una storia.
Chissà se funzionerà.
Per ora si può dire che le scelte dei titoli
sono a rischio-zero, e la vicinanza con
l’inconsistenza è forte.
Ma può essere interessante
usare le copertine come spie della
diffusione di un gusto.
Il lettering come di mano
infantile-ingenua,
la font a bastone
grande grande
sovrapposta a un volto
che ci guarda,
la raffinatezza crudel-alimentare
con banda e font di sapore vintage,
la delicatezza un po’
new-age della foglia d’autunno che discreta
contorna la pagina.
Come sempre quando delle invenzioni
diventano gusto
comune perdono nella loro
declinazione ad opera degli epigoni
forza e freschezza, ma sono
una buona testimonianza
di come il progetto originario
fosse forte e ricco.

Un saluto,
a presto
FN

Le cartoline, brevi post dai Saloni e dalle Fiere dell’editoria -ma ce ne sono anche dalle librerie di New York- sono tutte belle ordinate nella sezione Editoria > Cartoline, solo su FN

Cartoline, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post