Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

L’ELOCOQUENT ÉDITEUR, di Giacomo Giossi (l’argent de poche, 7)

Giacomo Giossi

L’argent de poche, uno sguardo sull’editoria francese

argent de poche, prova, 3

settima puntata: L’ELOCOQUENT ÉDITEUR

(settima puntata de L’argent de poche, a cura di Giacomo Giossi: una serie di post che raccontano l’editoria francese, soffermandosi soprattutto sulle piccole case editrici cartacee)

Jazz!

L’elocoquent viene fondata nel 1984 da Alain Grunenwald, come edizioni di cultura senza fini di lucro e può essere definita un’antisegnana delle case editrici no-profit che via via negli anni sono venute alla luce, sia in seguito alla stretta economica sia grazie alla diffusione delle idee di Serge Latouche e, in ambito più strettamente editoriale, di André Schiffrin. 

Una la collana principale: volumi in brossura dalla copertina giallo paglierino e caratteri rossi, di carta vergata le pagine interne. Volumi di fattura artigianale e senza fronzoli, hanno in copertina riproduzioni di disegni a china appositamente realizzati. 

Al centro del lavoro editoriale di L’Elocoquant la letteratura e la vita artistica in tutti i suoi aspetti sociali e mondani, ma ovviamente con un taglio fortemente parigino. 

Ed è infatti nelle presentazioni nelle librerie che questo piccolo e irriverente editore mostra lo stretto legame tra i suoi libri ed una cultura di strada che racconta di Parigi e dei suoi bistrot come degli storici jazz club da sempre puzzolenti e fumosi ma dove ancor oggi è possibile ascoltare il miglior jazz in circolazione. 

Libri e vino si mischiano nelle piccole librerie, rigorosamente indipendenti, dove l’editore sceglie di portare i propri libri. Un allegro dialogo con i propri lettori da cui spesso scaturiscono idee per nuovi libri. Per non dire delle promozioni inventate sul momento che comprendono i migliori titoli dell’editore  e qualche buona bottiglia di vino rosso. 

Tra le ultime uscite Au Duc des Lombards, scritto a più mani da artisti e musicisti attorno allo storico jazz club parigino. Un libro capace di restituire la vita culturale di Parigi senza nostalgici stereotipi e meglio di qualsiasi guida. E poi il bellissimo Dans les bars des bouts du monde con pezzi scritti per l’occasione da marinai, alpinisti, musicisti e poliziotti. 

Non sono libri facili da trovare, e per chi fosse interessato non posso non consigliare la piccola e preziosa libreria La plume vagabonde in rue Lancry a Parigi, dove i libri più che presentati vengono festeggiati con brindisi e i lettori accolti dall’abituale calore e simpatia di Michel e Nacéra a cui spetta il merito di una selezione editoriale raffinata e insolita.

L’argent de poche, uno sguardo sull’editoria francese

a cura di Giacomo Giossi

7) L’ELOCOQUENT ÉDITEUR, Paris

argent de poche, prova, 3

EDEN ZOOTED EDITIONS, di Giacomo Giossi (l’argent de poche, 6) EDEN ZOOTED EDITIONS, di Giacomo Giossi (l’argent de poche, 6) EDEN ZOOTED EDITIONS, di Giacomo Giossi (l’argent de poche, 6) EDEN ZOOTED EDITIONS, di Giacomo Giossi (l’argent de poche, 6) EDEN ZOOTED EDITIONS, di Giacomo Giossi (l’argent de poche, 6) EDEN ZOOTED EDITIONS, di Giacomo Giossi (l’argent de poche, 6) EDEN ZOOTED EDITIONS, di Giacomo Giossi (l’argent de poche, 6) EDEN ZOOTED EDITIONS, di Giacomo Giossi (l’argent de poche, 6)

Read More

L'argent de poche, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post