Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

fuoco sulla nostra casa

Due domeniche fa, il 3, era una bellissima giornata. Le temperature non si erano ancora abbassate, e sembrava che l’autunno dovesse non arrivare mai. Il sabato avevamo finalmente lavorato in giardino tutto il giorno, eravamo riusciti a riportarlo ad un aspetto più ordinato, dopo la versione giungla dell’estate.

Un po’ con rammarico, che la giungla ci piaceva, ma era comunque necessario perché fra poco qui gelerà, poi ci sarà la neve, e tutto sarà immobile sino alla fine di marzo. Tutte le piante erbacee spariranno, ed è bene che le si tagli prima, perché non marciscano quando arrivano i primi geli, che poi quando la neve si scioglierà resta una specie di sudario gelatinoso.

La domenica s’era deciso relax.
Uscendo per andare a prendere i giornali in paese avevo fatto delle fotografie, la luce era incantevole.

Ci aspettava un pomeriggio sereno, un the con la vicina simpatica, il Domenicale del Sole, libri, magari una torta, non sapevamo che di lì a poco il tetto avrebbe preso fuoco.

Ma intanto le foto della mattina

autunno, 3.10.2010, 16 autunno, 3.10.2010, 15 autunno, 3.10.2010, 14 autunno, 3.10.2010, 13 autunno, 3.10.2010, 12 autunno, 3.10.2010, 11 autunno, 3.10.2010, 10 autunno, 3.10.2010, 9 autunno, 3.10.2010, 8 autunno, 3.10.2010, 7 autunno, 3.10.2010, 6 autunno, 3.10.2010, 5 autunno, 3.10.2010, 4 autunno, 3.10.2010, 3 autunno, 3.10.2010, 1

Someday, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post