Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

FN, il riassunto. [ 1 ]

Cos’ha pubblicato FN dal 29 settembre al 5 ottobre 2014

riassunto

In Prosa contemporanea

“A cura di Mauro Maraschi. Durante la seconda delle tre vite di Guanda, con Raboni direttore editoriale, la collana Prosa Contemporanea, dal 1980 all’84, è a cura di Franco Cordelli: Herzog, Perec, Bernhard, Handke, Isherwood, Landolfi, Robbe-Grillet e Cortázar sono solo alcuni degli autori ospitati. Un esempio di collana d’autore, ma anche un libro unico, di 36 capitoli, che ripercorre una specifica concezione della letteratura.”

08: THOMAS BERNHARD / L’italiano

maraschi_cordelli_08_bernhard_FN_txt

In Esercizi

“-di Francesco Gagliardi. Spartiti di performance. Da eseguirsi da soli, in due, in gruppo. A voce bassa, a voce alta, in silenzio. Muovendosi, stando fermi, immaginando o comunicando. Per il vostro corpo e la vostra mente.
Fermatevi; respirate; leggete; eseguite.”

27. -del sedicenne scappato di casa

francesco_gagliardi

Due nuovi libri nell’Album

“Un repertorio, un archivio, una raccolta. Libri fotografati da ogni verso o scannerizzati, tentativi fatti in momenti diversi, critica editoriale con altri mezzi.”

CHIAMAMI COL TUO NOME, di André Aciman. Guanda 2014

aciman_novaro_armelli_guanda
e

IL CASO EDDY BELLEGUEULE, di Édouard Louis. Bompiani 2014

IMG_3416

Dopo l’estate hanno ripreso le corrispondenze da Londra di Federico Andornino che ci racconta dell’estate inglese, della Buchmesse e di come affrontarla se si lavora in una casa editrice, di lotte editoriali, di film e di caffè

“Libri, espressi e gaia scienza dalla capitale d’Oltre Manica.”

LISTE COME PIOVESSE.

andornino_2

In Someday racconto quel che vedo dalla finestra dello studio

“Vedere e guardare è poca cosa se non lo si fa vedere anche agli altri da sé.”

CLIENTI

NOVARO_SOMEDAY_1

Infine la settimana si è conclusa con la seconda uscita nella sezione Risvolti e risvoltisti, a cura di Marta Occhipinti, iniziata da poco, ma già fra le cose più lette di FN

“Ci concentreremo sulla singolare esperienza einaudiana dei “Gettoni”: collana sperimentale di narrativa degli anni Cinquanta, nata dal gesto creativo di Vittorini, e testimonianza unica di quella sua instancabile militanza culturale atta a fondare una cultura folta e variegata di opere, con la consapevolezza che nell’attendere è l’inaspettato ciò che veramente si aspetta.”

ELIO VITTORINI, scrittore-editore

vittorini_occhipinti_novaro_1

Someday, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post