Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

Coniglio editore (saluti dal Salone del Libro di Torino 2011)

Salone del libro di Torino 2011, Coniglio editore

Bellissima collana
“Racconti di fantasmi” di Coniglio editore,
stupidamente non mi sono segnato
di chi sia la responsabilità grafica,
che sarebbe solo da elogiare,
decidere di fare bianca una collana nera
è divertente e intelligente -e i fantasmi, non se ne vanno forse in giro
avvolti in un bianco lenzuol?
Mi par bello poi
il giochino del cartiglio, i caratteri ridisegnati a mano, il quadrato
stondato per acogliere i dati del testo.
Piace, piace, piace.
Mi sono appuntato il programma, che vi trascrivo quasi tutto,
che merita:
“Racconti di fantasmi” propone il meglio del nero e del fantastico – con particolare riguardo alla ghost story – in traduzioni ineccepibili e con un corredo critico-bibliografico agile ma accurato. Autori famosi o ingiustamente dimenti- cati, testi “classici” e affascinanti riscoperte si alterneranno nel piano della collana come tas-selli, per comporre una vera e propria mappa di questo genere, che riserva ancora stupefacenti sorprese. I volumetti, pur perfettamente auto-nomi, sono concepiti come un unicum da collezione e impreziositi da appendici che di volta in volta proporranno un autore storico del “racconto di spettri” italiano: dagli scapigliati, come Tarchetti, Zena, Dossi e Calandra, a Capuana, Fogazzaro, Verga, Pirandello, fino alle insospettabili Matilde Serao e Grazia Deledda… Ma “Racconti di fantasmi” riserva un’altra ghiotta sorpresa: le versioni a fumetti – italiane e non –dei più significativi capolavori della ghost story e del tale of terrorscelti e presentati da Paolo Di Orazio.”

un saluto,
a presto
FNlibri

P.S.
(Però, Conigli, una revisione dei testi da mettere on-line non guasterebbe…)

Cartoline, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post