Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

Colpo di fulmine / Steve McVicker. BUR 2010. (segnalazione)

È in libreria

Colpo di fulmine. Una storia vera di truffe, amore ed evasioni
di Steve McVicker

Traduzione di Teresa Albanese, Mario Capello, Silvia Rota Sperti
Progetto grafico di Mucca Design
Copertina a cura di The World of DOT

209 p. ; 10 €
BUR Rizzoli -Extra, Milano 2010

Steve McVicker, Colpo di fulmine, Bur 2010; progetto grafico di Mucca Design, cop. a cura di The World of DOT, foto: ©Drew Hadley/Stockphoto, cop. (part.), 4

Avvolto in una fascetta grande quasi quanto il libro, a pubblicizzare il film (di Glenn Ficarra e John Requa, USA 2010) che ne è stato tratto, arriva in libreria, tradotto da ben tre persone diverse, Colpo di fulmine, titolo italiano per I Love You Philip Morris. A True Story of Life, Love and Prison Breaks, di Steve McVicker.

Il film, interpretato da Jim Carrey e Ewan McGregor, ha avuto vita difficile sin dalla produzione; montato e rimontato è arrivato in Italia in una versione edulcorata, distribuito dalla Lucky Red e presentato con un trailer che cerca di nascondere l’oggetto stesso del film, la storia d’amore fra i due protagonisti.

ewan mcgregor, via web: http://www.phillipmorristhemovie.com/

Su FNs avevo postato i due trailer, americano e italiano, per fare un confronto, li trovate qui.

Ora, avendo a disposizione il testo, possiamo avere la certezza che di storia d’amore fra due maschi stiamo parlando:

Steve McVicker, Colpo di fulmine, Bur 2010; progetto grafico di Mucca Design, cop. a cura di The World of DOT, foto: ©Drew Hadley/Stockphoto, p. 10 (part.), 1

Steve McVicker, Colpo di fulmine, Bur 2010; progetto grafico di Mucca Design, cop. a cura di The World of DOT, foto: ©Drew Hadley/Stockphoto, p.11 (part.), 1

Steve McVicker, Colpo di fulmine, Bur 2010; progetto grafico di Mucca Design, cop. a cura di The World of DOT, foto: ©Drew Hadley/Stockphoto, pp. 14-15 (part.), 1
(sì, le foto sono così così: ho una macchina nuova, e non so ancora usarla, perdonate)

Il tono del libro è molto lontano da quello del film, si presenta come un resoconto giornalistico di lunghe conversazioni con il protagonista, in carcere per truffa, e forse merita un po’ più attenzione autonoma, a prescindere dal clamore complesso che ha avvolto il film.

Il sito di The World of DOT, qui.

Il sito di Mucca Design, qui.

Steve McVicker, Colpo di fulmine, Bur 2010; progetto grafico di Mucca Design, cop. a cura di The World of DOT, foto: ©Drew Hadley/Stockphoto, q. di cop. e bandella editoriale (part.), 1

Steve McVicker, Colpo di fulmine, Bur 2010; progetto grafico di Mucca Design, cop. a cura di The World of DOT, foto: ©Drew Hadley/Stockphoto, q. di cop. e bandella editoriale (part.), 1

Segnalazioni, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post