Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

cioccolata di Natale

Sono più di dieci anni che, di solito all’inizio di Dicembre, invito -allora che ero solo, invitiamo, ora che sono due- le persone a me -a noi- care per una cioccolata di Natale: non mi piace il moltiplicarsi ossessivo dei micro-regali fatti per dovere, e quei giorni attorno al 20 che sono tutta una telefonata, un sms di auguri ciao riusciamo a vederci per scambiarci i regali.
Io sono un fan del Natale -pure se ateo a tutti gli effetti- mi piacciono le lucine, le musiche, la neve, l’albero, il presepio, le carte dei pacchi, i film alla tv, i regali, farli e riceverli, e odio che me lo si rovini con la fretta e gli obblighi di convenienza.

12.12.2010, 1

Così mi studiai la cioccolata, dove i regali sono vietati -tutt’al più si può portare del cibo, self made- e che i regali risolve, lasciando però intatto il piacere di rivedersi.

12.12.2010, 2

Il menu è sempre uguale anno dopo anno: cioccolata fusa (più o meno un chilo e mezzo, a seconda degli anni, fusa a bagnomaria, con un litro scarso di latte, un sorso d’acqua), mele cotte (renette, con un po’ di marmellata d’arancia, un filo di miele), panna montata fresca (mai prendere quella uht, solo quella a breve conservazione; quest’anno 2 litri; in parte montata con yogurt greco; il frullino è risultato mancante delle fruste, abbiamo montato a mano), vin brulè, acqua, clementine, frutta secca -quest’anno ce la siamo dimenticata.

12.12.2010, 3

É molto bello, comincia alle 5, degli anni finisce alle 8, altri a mezzanotte. Molte fra le persone che vengono si vedono soltanto una volta all’anno, in questa occasione. Allora è tutto un salutarsi, un riaggiornarsi. Noi stessi vediamo delle persone solo in quel giorno.

12.12.2010, 4

Domenica mattina c’era un alba rosa e limpida, abbiamo preparato, messo tutto in ordine, e, mi è sembrato, eravamo tutti contenti.
La mattina dopo, fuori era tutto gelato, la casa di nuovo in ordine, ancora un po’ di profumo di cioccolata, e siamo tornati in città.

13.12.2010, 5

(mentre chiudo questo post mi viene in mente che già l’anno scorso avevo il blog, e, mi dico, di sicuro parlai della cioccolata. Infatti, eccolo qui, Cioccolata. Scrivo praticamente le stesse cose, l’anno scorso si vedeva che avevo più tempo, non avevo ancora ripreso i ritmi cittadini, ma è uguale. Invecchio, e non mi dispiace. Il mio fidanzato è tornato in Italia. Il nipote che citavo l’anno scorso, che era bambino alle prime cioccolate, si è sposato. Avere la casa piena di persone alle quali si vuole bene è molto bello)

Someday, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post