Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

Casetta per scambisti, a Parigi

(Ogni tanto, ogni due-tre anni, penso che devo mettere ordine nel computer. Naturalmente inizio e subito m’accascio e il disordine che almeno manteneva una sua logica cronologica diventa definitivamente insormontabile. Però trovo qua e là delle cose che mi piace portare alla luce)

Arretrati: 1.

A Parigi siamo stati l’ultima volta in Primavera mi pare, e dopo un incontro con degli amici lungo il Canal S. Martin, siamo andati a piedi girullando sino al 104, un grande centro culturale multifunzione al quale siamo affezionati per motivi diversi, e anche solo perché è un posto bello e poi sia a me che al mio fidanzato piace molto, oltre che andare nei posti nuovi, tornare in quelli che ci sono piaciuti, ripercorrere degli itinerari già fatti, vedere come sono cambiati.

In uno dei cortili del 104 questa volta era posteggiata una piccola casetta su ruote gialla, con su un cartello.

Paris, 104, 3 Paris, 104, 2 Paris, 104, 1 Paris, 104, 4

Ci è molto piaciuta, questa piccola casetta gialla al 104. (Certo, abbiamo in effetti un po’ una passione per le casette: una l’abbiamo costruita in giardino, l’altra nella casa in città, per dormirci dentro)

(Bisogna però dire che la qualità dei libri ospitati era davvero, davvero, tremenda)

Someday, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post