Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

Armistead Maupin: Una voce nella notte / Rizzoli 2001. Recensione (da L’Indice dei Libri – XX -febbraio 2002)

(Un vecchio articolo, febbraio 2002. Da allora sono stati pubblicati i Racconti di San Francisco, 2002; i Nuovi racconti di San Francisco, 2003; Ritorno a San Francisco, 2005, nella medesima veste editoriale, e 28 Barbary Lane, nella collana “24/7”, 2006, sempre Rizzoli)

(L’articolo, che è già un po’ datato, non dà un’informazione fondamentale: che i libri di Maupin sono molto divertenti, né cita la grafica sempre molto bella e intelligente di Mucca Design)

Armistead maupin, Una voce nella notte, Rizzoli 2001, Mucca Design (art direction), ill. di cop. di Jeffrey Fisher (part.) 3

Armistead Maupin: Una voce nella notte

Armistead maupin, Una voce nella notte, Rizzoli 2001, frontespizio (part.)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Armistead Maupin
Una voce nella notte
Traduzione dall’inglese di Valentina Guani e Elisabetta Humouda
pag 493; 16.53 €
Rizzoli, Milano 2001

Maupin è l’autore di Tales of the city, fluviale romanzo ambientato nella comunità queer di San Francisco negli anni ‘80 e ‘90, romanzo sociale e d’ambiente, di gusto ottocentesco, pubblicato in più tomi, molto tradotto ma non in Italia. L’importanza di Tales of the city fu soprattutto di fornire ai gay d’America una cronaca della comunità più avanzata dal punto di vista della consapevolezza e della libertà, che fosse scevra di moralismi e pudori, attenta ai minuti fatti quotidiani, fuori dalle asprezze del militantismo e della politicizzazione, condotto coi ritmi del feuilleton: dimostrava che essere gay, lesbiche, bi e transessuali era possibile senza che questo significasse vivere una vita eroica, fu in qualche modo il manifesto della normalità.
Un ombra della notte radicalizza questo atteggiamento e in una forma compiuta si presenta come un romanzo gay piccolo borghese, nelle aspirazioni, nei sentimenti, nella scrittura.

Armistead maupin, Una voce nella notte, Rizzoli 2001, Mucca Design (art direction), ill. di cop. di Jeffrey Fisher (part.) 2

Per il mercato italiano però Una voce nella notte, per tutto ciò che riguarda il paratesto, rappresenta una novità. Viene pubblicato da Rizzoli senza alcuna delle stigmate dell’opera settoriale (di solito in Italia le opere gay si riconoscono per un corpo maschile in copertina, qui la luna e le stelle), sovracopertina raffinata ma non glamour, in carta opaca, interni argento, testo in caratteri grandi e ben spaziati, libro spesso ma compatto, in quarta di copertina compaiono due citazioni critiche, indicando il giornale di provenienza, non l’autore, insomma: l’aspetto è di un best-seller di nicchia, un testo facile che può trovare spazio nella sezione “Sentimentale” di ogni libreria. Nel risvolto di copertina una frase rassicurante “Maupin scrittore di culto ben al di là del mondo gay dove è nata la sua fama.”, libera da ogni imbarazzo il pubblico eterosessuale che si avvicini a questo testo. Che questo tentativo -sottrarre il libro alla sua paventata settorialità, venga fatto con Una voce nella notte, testo alfiere di una normalità esibita e ricalcata su quella piccolo borghese eterosessuale è a suo modo significativo.

Armistead maupin, Una voce nella notte, Rizzoli 2001, Mucca Design (art direction), ill. di cop. di Jeffrey Fisher (part.) 4

L’unico guizzo del libro, che gioca fra finzione e invenzione, dichiarando in fine falsa la storia raccontata come vera ma asseverando i nomi di narratore e personaggi, smentiti a loro volta nei ringraziamenti, aggiunge un granello al contemporaneo dibattito su realtà, invenzione, autobiografia, autofiction, e coerentemente non viene citato sul risvolto di copertina.

Riassunto bibliografico:
queer / letteratura americana / prime edizioni italiane
Una voce nella notte
/ Armistead Maupin
1. ed. – Milano : Rizzoli. – 493 p. ; 19 x 13,5 cm. – (La Scala)
Guani, Valentina (traduzione di) ; Humouda, Elisabetta (traduzione di) ; Fisher, Jeffrey (ill. di cop.) ; Mucca Design (art director)
©2001 RCS Libri S.p.A., Milano
©2000 Literary Bent
Titolo originale: The Night Listener

 

Armistead maupin, Racconti di San Francisco, Rizzoli 2002, Mucca Design (art direction), ill. di cop. di Jeffrey Fisher (part.) 1

Armistead maupin, Nuovi racconti di San Francisco, Rizzoli 2003, Mucca Design (art direction), ill. di cop. di Jeffrey Fisher (part.) 1

Armistead maupin, Ritorno a San Francisco, Rizzoli 2005, Mucca Design (art direction), ill. di cop. di Jeffrey Fisher (part.) 1

lindice

Recensioni, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post