Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

5, Bingen

FN_Summer_love_2La fotografia al centro della prima pagina, sotto il titolo “La Rhénanie”, che le racchiude tutte come in un capitolo, ha una didascalia: “Bingen | Le Rhin”; è una foto dall’alto, da una collina dei dintorni; il Reno la taglia in diagonale e separa la città, verso l’osservatore, dalla collina di Niederwald, sullo sfondo, scoscesa coi suoi campi coltivati verso il fiume. In primo piano svettano i campanili della Basilica di San Martino, più lontano, sul lato destro dell’immagine, il torrione del Castello di Kropp.

La collina di Niederwald, i campi, la Basilica di San Martino, il Castello di Kropp, sono luoghi e nomi che ho trovato cercando in rete; Bingen non sembra molto cambiata da allora. Ma chissà se a chi ha scattato la foto interessassero le cose che io vi so riconoscere?

O non invece una finestra in una casa che s’intravede, dove forse s’è passata la notte, o si passerà. O soltanto il Reno, placido, infinito, che dalle Alpi ticinesi e italiane attraversa la Svizzera, l’Austria, costeggia la Francia, scorre in Germania, e infine raggiunge il Mare del Nord, lontano da Bruxelles ma come contornandola. Non lo sappiamo, non lo possiamo sapere.

La fotografia deve essere stata scattata da sotto un albero, di cui si vede un ramo, con foglie; qualche foglia occhieggia lungo il bordo in alto e a destra; il ramo è sfocato ma la posa non deve essere stata lunga.

La collina di fronte risulta sfumata, il cielo bianco accecante, tutto pare immoto.

Le foglie, il ramo, si stagliano sul cielo raccontando così ciò che sta al di qua dell’obbiettivo, una giornata calda, senza vento, l’ombra dell’albero deve essere stata di ristoro, alla fine di una passeggiata, una giornata che fa quasi pensare all’estate, i prati già falciati, una mulattiera che dalla città portava ai campi, sperando un poco di vento, il riposo all’ombra dell’albero.

FN_Summer_love_6

Summer Love, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post