Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

77 -i giorni perduti

Summer Love, 77 -i giorni perduti

FN_Summer_love_2La pagina precedente, che presentava solo tre fotografie, era del luglio 1953; tre fotografie scattate a Jesolo, due di Milo e una di André, il mare, gli scogli, i corpi dei due contro il cielo. Un giorno? Un’estate? Non si sa.
Questa pagina raccoglie sei fotografie, due scattate a settembre, quattro il primo dell’anno del 1954. Un campeggio a Dave, gli ultimi giorni caldi di settembre; una passeggiata nella neve a Bohan. Dopo l’esotica Jesolo, casa.
E nei mesi passati?

Siamo abituati ora a documentare ogni passo, ma allora ogni scatto era prezioso.

Noi ora fotografando e lasciando come briciole avanzate le nostre foto in rete, le consegniamo all’oblio nella smemorata illusione che sia per sempre, quando è invece per mai e da nessuna parte. Non costruiamo niente, se non il fuggevole presente della nostra incoscienza.

Mentre Milo e André sono in città -ma: vivranno insieme Milo e André? Separati? Sono, agli occhi del mondo, due scapoli?- la macchina fotografica resta cieca, muta, riposta s’un piano.
La costruzione dei ricordi si faceva allora pensando alla preziosità di momenti che si mettono in scena per lo sguardo futuro.
La quotidianità della vita non trova spazio forse perché così conosciuta, così consueta, da credersi merce sicura, che non necessita d’essere testimoniata, conservata, trasmessa -è così anche per noi?
È come se ciascuna foto di quest’album poggiasse su pile di fotografie non scattate, non stampate. È l’eccezionalità che le rende degne dell’album e insieme sono rese possibili dalla massa dei giorni non eletti a ricordi da consegnare al futuro.
Da una parte i ricordi, visibili, dall’altra la vita, perduta ad ogni istante, perché certa.

summer-love-novaro-77

 

 

 

Summer Love, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post