Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

MINIBOMBO! (1 di 2; da L’Indice dei Libri, Giugno 2014)

Piccoli e volano benissimo

M_NOVARO_FN

Due editori molto diversi, nascosti in due micro-stand al Salone della pasta, dei prosciutti,della senape, del cupolone e dei libri di Torino: Minibombo e Nonostante.

“Minibombo è una casa editrice dedicata ai piccoli (2-6 anni) e ai grandi che leggono con loro”. Nata nel 2013, ha sinora prodotto 12 titoli, Minibombo ha una serie di particolarità che la rendono molto interessante: intanto il fatto che i suoi libri sono molto belli, divertenti, intelligenti.
Sono libri illustrati, solidi con le loro copertine rigide e con le pagine cucite, di piccole dimensioni (più o meno 20 x 20 cm.), di poche pagine (da 28 a 48 per volume).

Quattro autori sinora: Lorenzo Clerici, Nicola Grossi, Silvia Borando, Elisabetta Pica. Leggendo il colophon alla pagina 2 del loro delizioso catalogo si scopre che: Silvia Borando “coordina il progetto, scrive e disegna” e Lorenzo Clerici “scrive e disegna”; una casa editrice, quindi, diretta da una parte degli autori (Silvia Borando conta cinque titoli; Lorenzo Clerici anche lui cinque –uno insieme; poi c’è Nicola Grossi, autore di Orso, buco!, i cui segni a pastello (molto diversi dagli altri volumi della Minibombo, soprattutto quelli –forse i più belli- di Silvia Borando, fatti di sole campiture di colori piatti) derivano direttamente dal Munari delle rodariane Filastrocche in cielo e in terra (Einaudi, 1960)), questo dà a Minibombo un’alloure di officina –confermata, sempre nel colophon, dall’elenco di tutte le persone coinvolte a vario titolo nel lavoro della casa editrice.

Minibombo fra le scelte delle carte, opache, resistenti, e delle rilegature sembra una nuova casa editrice cartacea dimentica del digitale. Sempre il colophon ci racconta che non è così: quattro persone, su dieci, sono dedite a: realizzazione video e booktrailer (Anna Beozzi), sviluppo del sito (Emanuele Sarri e Paolo Chiarinotti), sviluppo delle app (Jacopo Berta). Ogni volume infatti ha un suo booktrailer –molto belli e divertenti- su YouTube e un minisito, che riprendono, animandoli, gli elementi del libro: non la semplice riproposizione, magari animata, ma un’evoluzione, un’espansione di ogni titolo.
La app Il libro bianco è semplicissima e divertente, anche lei all’insegna che Minibombo sembra essersi data dell’evitare ogni fronzolo inutile. I volumi pubblicati sinora dichiarano evidente il loro debito e ammirazione per le esperienze di Enzo e Iela Mari soprattutto per i loro lavoro per la Emme di Rosellina Archinto; riescono però a non cadere mai nell’imitazione –come se n’è viste molte- ma a semmai proseguire per un pubblico e un gusto di decenni dopo, quella lezione.

La distribuzione è PDE, da poco ceduta da Feltrinelli a Messaggerie, che diventa di fatto un soggetto monopolista.

Una nota negativa: il prezzo. Non perché siano alti, ma perché non hanno il coraggio della cifra tonda, secondo la fastidiosissima abitudine degli e-book, che costano sempre x,99€: qui 9,99; 11,99. Davvero uno scivolone, minimo, ma evitabile.

[segue con Nonostante]

M_NOVARO_FN

(Appunti, che qui trascrivo in una versione ampliata e corredata di fotografie, appare mensilmente sulla rivista cartacea L’Indice dei Libri dal febbraio 2008; è uno spazio nel quale cerco di dar conto di novità editoriali: nuove case editrici, nuove collane, innovazioni significative nella grafica o nei programmi. Per segnalazioni, integrazioni, errori potete lasciare un commento o scrivermi via mail: federico.novaro.libri [chiocciola] gmail.com, grazie)

Articolo apparso su L’Indice dei Libri, n. 6 – XXXI, Giugno 2014.

L'indice dei Libri, logo. (part.)

L’Indice dei Libri è on-line

M_NOVARO_FN

Notizie, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post