Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

Natale s’avvicina a grandi passi

andornino_fn

Natale s’avvicina a grandi passi

Dopo la missiva aeroportuale dell’ultima volta, oggi scrivo da casa, e anche a un’ora più decente. Pare anche che sia in orario sulla consegna (cosa inaudita) e quindi direi che siamo in una fase di grandi passi in avanti.
Bene.
E ho anche parecchie cose da raccontare. In ordine di importanza:

– lo scorso weekend ho partecipato alla SYP Annual Conference
– una catena di librerie inglesi ha trasformato una gaffe in un notevole successo
– sono un amico VIP di un pinguino
– canto brani natalizi da più di due mesi

Dunque!
Ogni anno la Society of Young Publishers organizza una conferenza per i suoi membri, scegliendo un tema che abbia a che fare con l’editoria, invitando decine di speaker e facendo in modo che un bel po’ di giovani desiderosi di avvicinarsi al magico mondo editoriale possano incontrarsi/conoscersi/imparare qualcosa di nuovo (e di utile). Solitamente la conferenza si alterna tra Londra e Oxford, e quest’anno è toccato al comitato londinese, di cui, come forse ricorderete, faccio parte, organizzare il tutto. La mia collega Kate (un metro e cinquanta di energia e determinazione, con tanto di laurea con lode a Cambridge) era uno dei tre membri della nostra squadra addetti a definire il programma, individuare i partecipanti, risolvere ogni più piccolo problema, e vi dico subito che sono stati dei grandi. Il tema era ‘L’editore perfetto’ e abbiamo avuto la fortuna di accogliere il CEO di Little, Brown come keynote speaker, seguito da decine di editor, agenti letterari, designer, direttori creativi, autori, social media executives, addetti alla comunicazione ed esperti di nuove tecnologie. Una giornata super intensa, faticosa ma anche elettrizzante: alla fine i circa duecento partecipanti (mica noccioline eh!) sono stati talmente soddisfatti che molti di loro ci hanno seguito per gli after drinks, dove abbiamo festeggiato alla maniera inglese: poco cibo e tanta birra (o, nel mio caso, tanti spritz, vedi foto sotto).
Potete dare un’occhiata alle varie attività della SYP sul sito ufficiale.  E per avere un’idea di come sia trascorsa la giornata della conferenza, consultate il programma completo.

Andornino_novaro_3

 

Passando a cose più divertenti e amene, vi racconto una simpatica storiella. Qualche settimana fa uno sventurato (sprovveduto? sbadato?) turista Americano si è trovato chiuso in una libreria. Mi spiego: i librari del negozio di Trafalgar Square della catena Waterstones (la Feltrinelli inglese) hanno chiuso a chiave, tirato giù le saracinesche e abbandonato un turista Made in USA tra gli scaffali.

Ora, come abbia fatto il malcapitato a non rendersi conto che no, non è mancata la luce, è che hanno sprangato l’uscio, non lo so. So però che la notizia è rimbalzata da twitter alla BBC in zero secondi. Ed è qui che il genio del libraio è venuto fuori: invece di cospargersi il capo di cenere e rivedere le norme di sicurezza, Waterstones ha lanciato quasi immediatamente un concorso (in associazione con Airbnb) per passare una notte dentro il flagship store di Piccadilly, una delle librerie più grandi d’Europa. Mica scemi eh: turista Americano 0 – Waterstones 1.

andornino_fn

Il Regno Unito è stato invaso dai pinguini. Ogni anno la catena di grandi magazzini John Lewis – una specie di Rinascente ma 1) assai più figa 2) di proprietà della gente che ci lavora, modello cooperativa – lancia una pubblicità natalizia che diventa immediatamente il tormentone delle feste. Quest’anno il protagonista è Monty: un mitico pinguino in cerca dell’anima gemella (e se avete un cuore paurosamente tenero come il mio, preparate i fazzoletti).

Per farla breve: visto che sono un socio di John Lewis e visto che ci sono poche cose che mi fanno felice come il Natale, stasera mi sono ritrovato ad indossare il pass qui sotto e a partecipare a una serata in compagnia di Monty sulla terrazza del loro negozio su Oxford Street. Ridicolo? Patetico? Sarà, ma mi sono divertito parecchio (il prosecco gratuito e un piano intero dedicato alle decorazioni festive hanno sicuramente contribuito).

Andornino_novaro_1

Piatto ricco mi ci ficco. Questo post è già fin troppo lungo, ma volevo darvi un aggiornamento sui preparativi del concerto natalizio del London Gay Men’s Chorus. La foto è stata scattata lunedì nel mezzo delle prove: stavamo cantando Deck The Halls da mezz’ora. Neanche io amo il natale così tanto. Debuttiamo il 5 dicembre!

Andornino_novaro_4

Caffè! Più che caffè questa volta vi mando a un posto che fa cioccolata: la storica cioccolateria romana SAID ha aperto una filiale londinese a Soho.
Il caffè è ottimo, ovviamente, ma la cioccolata (fondente, al latte o gianduia) è davvero una cosa pazzesca. Fanno anche ottime torte e affini e i camerieri sono tendenzialmente aitanti (diciamo 50/50?)

Andornino_novaro_2

Londra, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post