Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

Lindau senza frontiere

Lindau
Cartoline dal Salone 2015. 5

lindau
Confesso che Lindau
è una di quelle
case editrici
che non ho mai capito;
compare scompare dei miei
periscopi
senza che io riesca ad
efferrarla,
non saprei bene dire cosa sia,
delle volte ne vedo cose con una grafica tremenda,
altre decente,
delle volte saggi da nicchia
altre saggi diciamo come varia,
hanno tantissimi titoli,
vivono da mo’
ma come se non emergessero;
forse si rivolgono
a un pubblico che io non vedo,
forse, boh.
Certo è che questo
terzetto di
libri nella nuova
-a festeggiare il venticinquennale,
l’anno scorso, dalla fondazione-
collana Senza frontiere,
mi si son fatti visibili.
Anche la veste grafica
ve bene, -certo la banda bianca fa tanto e/o- in questi tre,
e tutti e tre i volumi
sono operazioni brillanti,
intelligenti,
che si deve comprare e leggere.
Quindi?
Cos’è Lindau?
Continuo a non capirlo
esattamente.

Un saluto
dal Salone,
a presto, FN

(ma anche un saluto al Salone, grazie)

Cartoline, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post