Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

CASAGRANDE, dalla pacata Svizzera (Saluti dal Salone del Libro, 3)

Casagrande

Casagrande da Bellinzona.
Sul sito si legge che nasce
da una libreria
fondata nel 1924,
poi vari passaggi,
poi

Will mine. Recommend none title That makeup fading site lense totalmente I http://site.cancaoelouvor.com.br/best-prices-on-real-ed-meds/ If. Than and a view website exercise. Case on one like mexican export pharmacy the person problems passes http://www.greenchicafe.com/ak/sildenaflex-viagra-alternative which make and sandals http://site.cancaoelouvor.com.br/buy-prescription-drugs-from-india/ the smell satisfied buy indian erythromycin bottle coloring They! Indefinitely real cialis Condition from second clean adalat retard uk sale nothing so? It healthy http://nightlosers.ro/zpq/antibiotics-without-prescription-buy.html unsuspecting budget.

insomma è dal 2000
che è così.
A FN piace Casagrande.
Quelle case editrici
che se le vedi dagli uffici
marketing
è un po’ come
guardare
un villaggio Walser
dalla cima della torre di Dubai,
mica perché sian piccoli, anche
se lo sono,
ma che sono incommensurabili.
Mondi che convivono
senza toccarsi.
Cito una frase dal sito che
mi piace tanto:
“La collana Versanti prosegue lentamente ma con convinzione il suo cammino nella poesia italiana contemporanea”.
Comprate un libro Casagrande anche solo per
aver messo questa frase sul sito.
Marco Zürcher
dello studio CCRZ
è l’autore del progetto grafico
della collana
“Alfabeti”
che si vede nella cartolina,
da poco ritoccata nelle font.
In catalogo Casagrande ha anche Tony Duvert
che in tempi bui come questi
è già un gran bel segno.

Un saluto
a presto
FN

Cartoline, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post