Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

66thand2nd, trova l’intruso

66thand2nd
Cartoline dal Salone 2015. 2

66thaand
Eheheheehehe,
non me ne ero accorto,
ci vogliono gli occhiali, per me,
per fortuna allo stand me l’hanno fatto notare.
Questo libro è strano e fa ridere,
dico la copertina,
di Silvana Amato, come
tutti i Bookclub,
collana di one-shot (tutti diversi
l’uno dall’altro)
della casa editrice
dal nome per tutti
impronunciabile,
tutti, intendo,
quelli che non dico non parlano l’inglese,
come me che scrivo la cartolina,
ma anche solo mi sa per tutti
quelli che non lo parlano, diciamo,
almeno 3 volte al giorno
(confesso che per me
resta fonte di stupore
la scelta che fu fatta
di chiamarsi così.
Io parlo dei loro
libri
dicendo -quella casa editrice… sixsixend ecc.-
tutti capiscono, ma secondo me
nell’aria si spargono lievi ma tenaci
vibrazioni negative.
La fortuna è che fanno libri
belli a vedersi e interessanti a leggersi, un progetto che ha a volte curve e
cambiamenti, ma che insomma lo si segue
nel bene e nel male, con attenzioni,
che se no
te lo sogni che uno andava
a chiedere scusi un libro della sixsixisx).
Ma dicevo:
guardo questo libro e penso
sembra un Quodlibet,
poi penso
è un Quodlibet, un po’
diverso, non c’è marchio boh,
poi guardo la gentile signorina che
subitanea coglie il mio dubbio e m’indica silente
la foto.
Eheheheheheh Silvana che m’hai fatto!
In questa copertina
così serena e lieve e olimpica
in carta morbida e serena
a racchiudere addirittura
-ah, le copertine antifrastiche, che passione!-
un western (giààà),
il marchio me l’hai messo sull’insegna
del saloon.
Ehehehehehe.

Un saluto
dal Salone,
A presto, FN
(e un saluto al Salone, grazie)

Cartoline, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post